La 𝘀𝗶𝗰𝘂𝗿𝗲𝘇𝘇𝗮 è una priorità assoluta per i 𝗽𝗿𝗼𝗳𝗲𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗶𝘀𝘁𝗶 𝗜𝗧.
Il ruolo dei 𝗱𝗶𝘀𝗽𝗼𝘀𝗶𝘁𝗶𝘃𝗶 𝗱𝗶 𝘀𝘁𝗮𝗺𝗽𝗮, all’interno dell’infrastruttura aziendale, viene però spesso trascurato, nonostante questi dispositivi possano fornire agli hacker un facile punto di accesso per accedere a dati e informazioni riservate.

Le ricerche condotte da Quocirca* mostrano infatti che più di 𝘂𝗻𝗼 𝘀𝘂 𝗱𝗶𝗲𝗰𝗶 𝗱𝗲𝗴𝗹𝗶 𝗶𝗻𝗰𝗶𝗱𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗶 𝘀𝗶𝗰𝘂𝗿𝗲𝘇𝘇𝗮 che interessano un’azienda riguardano una 𝘀𝘁𝗮𝗺𝗽𝗮𝗻𝘁𝗲, 𝗶𝗹 𝟱𝟵% 𝗱𝗲𝗶 𝗾𝘂𝗮𝗹𝗶 𝗰𝗼𝗺𝗽𝗼𝗿𝘁𝗮 𝗹𝗮 𝗽𝗲𝗿𝗱𝗶𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗱𝗮𝘁𝗶.
Un rischio, questo, che è aumentato anche dopo l’introduzione dello smart working, in quanto moltissimi lavoratori, stampando da casa, potrebbero utilizzare dispositivi che non sono soggetti agli stessi rigorosi protocolli di sicurezza adottati in ufficio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *